Il Labirinto di mais ad Alfonsine (RA), di Carlo Galassi.

Dal 2007 l'azienda romagnola di Alfonsine "Carlo Galassi" operante nel settore della floricoltura, ebbe un'idea molto particolare ed esclusiva per la Romagna e per l'Italia, ovvero realizzare un labirinto a misura d'uomo all'interno di un campo di mais, ottenendo i sentieri del labirinto falciando le piante di granoturco.

Nasce il labirinto di Alfonsine


Si dice che il primo labirinto di mais nacque per gioco, tuttavia già nel 2008 e 2009 il percorso del labirinto fu ampliato superando i 40.000 mq,
Labirinto Alfosine
dimensione che gli fece vincere il titolo di primo labirinto effimero d’Italia. Il labirinto si dice effimero perché i percorsi, dove i visitatori camminano cercando l'uscita dal labirinto di mais, sono ripensati e modificati annualmente da Carlo Galassi. Ad ogni nuova versione del labirinto viene anche assegnato un nuovo nome, quello sperimentale del 2009 si chiamava "La Mucca".

Arte e labirinti


Luigi Berardi
Ma le grandi novità iniziarono nell'anno 2010 con l’incontro fra Carlo Galassi e il noto artista Luigi Berardi di Sant'Alberto (RA). Assieme donarono arte e filosofia ad ogni nuovo labirinto applicando, nella realizzazione di questi, tematiche sempre più profonde e complesse. Nel 2010 nasce dalla collaborazione il nuovo labirinto denominato "La Ruota del Tempo", inizia così un progetto dove il pensiero filosofico e artistico cresce di anno in anno in maniera proporzionale con la complessità dei labirinti di mais.




Ogni anno un labirinto nuovo

  • Labirinto 2010: La ruota del tempo
  • Labirinto 2011: La danza del basilisco
  • Labirinto 2012: L'alba dell'uomo
  • Labirinto 2013 Il volo dell'ape regina
  • Labirinto 2014 Metamorfosi
  • Labirinto 2015 L'albero della vita
  • Labirinto dinamico 2016 Sentieri peregrini
  • Labirinto dinamico 2017 Sospesi tra terra e cielo

Il labirinto cambia dinamicamente


Dal 2016 il labirinto effimero si evolve diventando anche “dinamico”, offrendo la possibilità ai visitatori di modificare il percorso al proprio passaggio.
Interno labirinto Alfonsine
Gli ospiti del labirinto dinamico, infatti, potranno aprire e chiudere delle paratie presenti all'interno del labirinto, andando così a modificare o meno il tracciato per chi arriverà dopo di loro. Il labirinto effimero e dinamico di Alfonsine è realizzato all'interno di un grande campo di mais di oltre 7 ettari ovvero 70.000 mq. Salvo smentite, tali dimensioni rendono ad oggi l’opera di Alfonsine il labirinto effimero e dinamico più grande del mondo.

Per visitare il labirinto di Alfonsine

  • Il labirinto è aperto al pubblico solo nel periodo estivo, compreso tra Giugno e Settembre, per la visita al labirinto non è necessaria la prenotazione, si entra dalle 16:00 alle 22:00. 
  • L'accesso al labirinto prevede l'acquisto del biglietto che sarà di Euro 8.00 per gli adulti e 5,00 per i ragazzi con meno di 12 anni.

Indirizzo

L'azienda di Carlo Galassi, sede del labirinto effimero e dinamico si trova in via Roma, 111 ad Alfonsine (Ra).

Per altre informazioni chiamare il numero il n°. 335 8335233 oppure visitare il sito www.galassicarlo.com.

Commenti