Percorso ciclabile sulle colline di Rimini

Lunghezza: 90 Km
Difficoltà: media
Durata: 4 ore
Il percorso di Villa Verucchio:
Un viaggio in bicicletta con il panorama su Rimini.... Passando da quelle parti, è bene ricordare la dedica pascoliana al sole, a Verucchio farà comodo. Attraversate la Statale 16 allora. Al primo bivio a sinistra, via Cervara costeggia bacini e orizzonti sempre più lontani. Oltrepassando via della Neve si scorge un po' di città vecchia. A Villa Inferno c'è una curva a gomito a sinistra e inizia la Beneficio 2° Tronco. Sempre diritto, alla 71 bis si volta a destra. Dopo Montaletto, c'è a sinistra una strada per Villalta-Sala. Arrivando alla strada 304 attenti a voi se pedalate in fitta schiera: l'attraversamento incontra traffico. Diritto per Savignano non è difficile trovare strada e indicazioni. Avanti per Borghi, a Canonica si arriva salendo un po' e girando a sinistra per quel budello fra i vigneti, ci sono poche case, ma i cartelli per Poggio Berni non mancano.
Pista ciclabile
Dopo l'incrocio si prosegue per Torriana e Verucchio, lasciando infine Poggio Berni sulla destra. Ponte Verucchio "guada" il Marecchia dalle cascate cristalline. A sinistra la strada sale elegantemente, il 39x20 stempera 3 chilometri privi di patemi. Dopo la piazza dell'antico borgo, a sinistra c'è l'indicazione per Villa Verucchio. Pochi chilometri discendono occhieggiando il mare ed ecco ancora la Statale Rimini-Novafeltria, con la meta Corpolò-Santarcangelo. Si supera l'antico feudo Malatesta poi, in fila indiana, attenti alla via Emilia che pullula di auto fino Savignano: a destra per Gatteo si prosegue sulle tappe dell'avvicinamento. Il passo poi è breve: Sant'Angelo, Sala e Montaletto sono sulla via di Cervia, non si può sbagliare.

Commenti