In Bicicletta da Riolo Terme in salita per Monte Mauro

Riolo Terme (Forli) - Monte Mauro - Mongardino Borgo Rivola...

Lunghezza: 22 Km
Difficoltà: media
Durata: 1 ore e 30
Il percorso:
Si va alla conquista di Monte Mauro, ma non sarà una passeggiata. Sette chilometri di ascesa sono pur sempre da pedalare, una volta in cima però ci si sente realizzati. Si parte per un viaggio attraverso alcuni milioni di anni fa, ma la fatica sempre quella. L'auto si può lasciare nel parcheggio sulla destra, appena dopo Riolo Terme. La strada porta a Casola Valsenio e dopo un chilometro si volta a sinistra per via Rio Ferrato. La salita parte dolce, quasi volesse recitare una ninna nanna. E' però meglio restare svegli, perchè dopo questo budello di asfalto che sobbalza in falsopiano ecco profilarsi il primo tornante. Occorre cambiare subito corona, poi ci sono alcune pause ma sempre ritorna la recrudescenza.
Monte Mauro MTB
Il campanello dall'arme suona dopo 6 chilometri: tenendo la destra l'asfalto già provato si sgretola in uno sterrato cosparso di sassi. Addio calanchi che vanno a pettinare il cielo,  artemisie che li rendono meno austeri: meglio pensare all'irto sentiero che s'incunea nelle rocce di dolomitico paesaggio. Si fa dura, provate almeno a restare su quella vena di roccia cristallina che a tratti semina la strada. Le frecce indicano Monte Mauro in rosso e giallo, si tratta di un chilometro di sofferenza, dopodichè al bivio si girano le "scolpiture" a destra e poi si scende. Andando a sinistra invece, per chi abbia voglia di salire il monte fino a 515 metri, si ergono i resti della chiesa con il campanile di gesso. Verso Poggio Vecchio allora la strada scende un pò mordace, tenendo la destra si converte in breve salita. Il posto è delizioso, da queste parti alberga l'orrido di Rio Basino, con il suo contorno di pregiate essenze. tenendo la destra ai 9 chilometri giunge, seminascosto da una siepe il single track in scoscesa pendenza. la curva che all'undicesimo chilometro porta a destra sulla retta via, non è facile da trovare.
Monte Mauro
Ancora canalette ed avvallamenti sfociano in una ben più comoda ghiaiata. Poi addirittura si sbuca sull'asfalto e si concludono le peripezie. Sulla sinistra si innalza la torre serafica di Mongardino, vicino, il bivio a destra porta ad un caratteristico ponticello. Si sale ancora per 800 metri ed ecco la Casolana da prendere a sinistra. Borgo Rivola indica a destra la grotta di re Tiberio; poco dopo, sulla sinistra, una freccia mastodontica rileva la casa natale del motociclista Loris Capirossi , ma quello che interessa è la via Orto Guadagnina che si prende qualche metro più in là girando a destra. La strada si rifà  sterrata, a destra al chilometro 18.300 e a sinistra, successivamente, avanti tutta, per poi superare il torrente Senio e Isola. Si sbuca nuovamente sull'asfalto e si gira a sinistra per passare di fronte ai laghetti. Tenendo la sinistra si incontra via Rio Ferrato e resta solo da immettersi ancora una volta sulla fedele Casolana che, a destra, riporta al parcheggio di Riolo Terme.

Commenti