Zuppa Inglese con i Savoiardi

Secondo la tradizione in Emilia Romagna, la Zuppa Inglese deve il suo nome ad un evento storico. Quando il Ducato di Modena era uno stato autonomo, aveva una residenza in città anche l’ambasciatore d’Inghilterra, il quale dava ovviamente dei ricevimenti per i personaggi altolocati del­l’epoca. Una delle sue cuoche, incaricata di preparare un dolce con biscotti e creme, combinò un gran pasticcio e, non avendo più tempo per rimediare, servì questo zibal­done dicendo che era una sua nuova creazione culinaria.


Zuppa Inglese
Fortunatamente agli ospiti piacque molto, anzi moltis­simo, tanto che in loro crebbe il desiderio di assaggiare ancora la zuppa dell’inglese, che diventò così una ricetta canonizzata e poi tramandata.


Ingredienti della Zuppa inglese


Per la crema:
  • un litro di latte
  • 7 cucchiai di zucchero
  • 7 cucchiai di farina
  • 6 tuorli d’uovo
  • 40 gr. di cacao amaro in polvere 30 gr. di cioccolato fondente

Per rivestire lo stampo:
  • 20-25 savoiardi morbidi
  • Alkermes q.b. e Sassolino q.b.


Prende­re i savoiardi morbidi e tagliarli a metà, in senso orizzontale, in modo da ottenere due lar­ghe falde. In una ciotola unire l'Alkermes ed il liquore d’anice (Sassolino o Anicione), mesco­larli ed intingervi rapidamente i savo­iardi. Rapidamente disporli a foderare lo stampo all’interno e, se necessario, sovrap­porre i bordi di questi l’uno  all’altro. A questo punto preparare la crema, sia gialla che al ciocco­lato.

In una pentola porre lo zucchero, i tuorli d’uovo e due bicchieri di latte. Mescolare per bene in modo da ottenere un composto omogeneo e cremoso. A questo aggiungere, poco alla volta la farina. Stemperare la farina unendo gradual­mente il latte ed aggiungere un ulteriore cuc­chiaio di farina solo quando il precedente sarà stato completamente stemperato.


Zuppa Inglese
Al termine, impiegati tutti gli ingredienti, il composto dovrà risultare liquido.
Passarlo per un colino e dividerlo in due parti uguali dentro due pen­tolini diversi. Portare ad ebollizione uno dei due pentolini a fuoco basso, mescolando di continuo, lasciando bollire per 3 minuti il com­posto fino a che risulterà addensato.

Portare ad ebollizione anche l’altro pentolino, sempre procedendo a fuoco basso e mescolando di continuo, unendo nel frattempo il cacao in pol­vere e i pezzetti di cioccolato fondente. Disciolti questi ultimi ingredienti, lasciar bol­lire anche questo composto per 3 minuti almeno, fino a che risulterà addensato.

Distri­buire sul fondo dello stampo una parte della crema gialla (circa un terzo), pareggiarla e poi fare uno strato di savoiardi (tagliati a metà) bagnati nella miscela dei due liquori.
Fare uno strato di crema al cioccolato (con circa metà della quantità) e procedere poi con uno strato di savo­iardi.


Zuppa inglese
Poi ancora uno strato con la rimanente crema gialla, uno strato di savoiardi, uno con la rimanente crema al cioccolato e, per finire, uno strato di savoiardi, sempre ben intrisi nella miscela dei liquori.


La zuppa inglese dovrà ora rimanere al fresco della can­tina per una notte almeno.

Prima di andare a letto, versare ancora qualche cucchiaiata della miscela dei liquori sul fondo della zuppa, così come richiesto dalla tradizione contadina, che vuole la zuppa inglese ben irrorata di liquore.

La zuppa inglese non deve avere i savoiardi asciutti! Grazie anche al liquore, questa prelibatezza scivolerà senza fatica dallo stampo.

Commenti