Il Parco di Faenza Roberto Bucci

Il parco di Faenza (Roberto Bucci ) è un'oasi di verde artificiale, adatta per bambini, studenti, coppie e famiglie. L'indirizzo per raggiungere il parco è Via Guglielmo Oberdan Faenza (Ra)  vicino al centro della città.

Oasi verde tra alberi laghetti ruscelli e simpatici animali

Parco FaenzaCi si arriva scendendo il ponte che passa sopra i binari, venendo da Ravenna, si tiene la destra, fino ad arrivare al grande parcheggio davanti l'ingresso del parco che rimane aperto tutti i giorni in orario diurno chiudendo i cancelli nel tardo pomeriggio.
Parco Faenza corso d'acqua
Entrando nel parco troveremo subito un laghetto dove nuotano molti tipi di uccelli. I due laghetti e i corsi d' acqua sono tutti comunicanti tra di loro creando degli isolotti e dei piccoli ruscelli, sui quali possibile camminare dove sono collocati dei sassi posti al loro interno. Tra i due laghetti si estendono vari ruscelli collegati da ponti di legno che abbelliscono ancora di più il percorso dei visitatori in mezzo al verde del parco.
Faenza Parco
Percorrendo a piedi i sentieri tra gli alberi, troveremo tanti animali liberi di camminare ovunque, oche, cigni, pavoni, criceti, conigli selvatici, tartarughe, e una grande varietà di pesci. Gli animali del parco sono nati e cresciuti in cattività, e spesso vengono nutriti anche dai visitatori del parco.
L'antica locomotiva storica negli anni scorsi era adibita come gioco per i bambini, permettendo loro di salire ed entrare all'interno con una scaletta.

La storica locomotiva nel parco di Faenza 

Locomotiva Parco di Faenza
Da qualche anno invece è stata riverniciata e recintata, probabilmente per motivi di sicurezza dei piccoli visitatori, quindi trasformata in una locomotiva esclusivamente da ammirare all'interno dell'area giochi per bambini, un cartello indica l'anno di costruzione ed altri dati tecnici della locomotiva.
Vicino la locomotiva vi è un'area adibita a  parco giochi dove i bambini, assistiti dai genitori, possono giocare, salendo su scivoli e altalene.
Il Parco di Faenza è davvero un posto molto tranquillo, dove le famiglie possono passare pomeriggi immersi nella natura, e dove ragazzi e studenti possono leggere un libro distesi sul prato disturbati solamente da anatre, oche, conigli e porcellini d'india, ma anche qualche pavone che metterà in mostra aprendo a ventaglio la coda piumata.
Camminando tra le alture collegate da sentieri, pontili e ruscelli ci sono molte panchine dove sedersi e rilassarsi specialmente durante il clima mite tipico della primavera.
Parco Faenza sentiero con sassi
Il Parco Roberto Bucci di Faenza è circondato da un sentiero, che se percorso sarà ideale per fare un pò di sport correndo  a piedi. In alternativa nella parte interna tra il verde degli alberi, ci sono i famosi ruscelli con i sassi, pensati come percorsi della salute, dove fare esercizio fisico camminando e facendo piccoli salti tra i sassi.

Scultura parco di Faenza
Nella aiuola di ingresso al parco, è in bella vista una grande scultura di legno, scolpita da un albero di olivo dalle mani dello scultore Giorgio Palli. Il titolo della scultura è Ecap, raffigura un extraterrestre venuto a portare un segno di pace sulla terra. 
Aiuole
Attorno alla scultura sono state realizzate anche una serie di piccole aiuole di forma circolare che contengono graminacee di specie differenti che ricordano la fisionomia del grano. Il progetto è di Dimitri Montanari che ha introdotto un ampia selezione di piante graminacee ed  è stato realizzato dal servizio Giardini del Comune di Faenza in collaborazione con la ditta Arte & Giardini.

Tornando al parcheggio esterno, che può accogliere diverse automobili, è da segnalare la piacevole presenza di un chiosco permanente che vende piadina romagnola e pizza quadrata, gelati e bevande. L'ingresso al parco di Faenza,  è completamente gratuito.

Commenti