Chiesa di Santa Giustina, Ravenna.

Si trova accanto al Duomo di Ravenna , fu costruita fra il 1747 e il 1750 dal Buonamici, l'architetto del Duomo di Ravenna , per conto della Confraternita del Sacramento della Metropolitana di Ravenna che si trasferì abbandonando la chiesa di Santa Giustina in Capite Porticus (in testa ai portici, fra le vie Guerrini e Romolo Gessi).
chiesa di Santa Giustina
Ora la piccola facciata di questa chiesa convenientemente restaurata, è rimasta incorporata in un grande palazzo moderno. Presenta, al coronamento, eleganti archetti su lesene. La facciata è del XV sec. La chiesetta originaria, i cui resti sono stati conservati e degnamente presentati nell'interno del moderno edificio, è dell'VIII sec. e si trova a circa quattro metri di profondità. E' visibile l'unica navata con l'abside; nel muro laterale si aprono nicchie e si vedono tracce di vuoti.
chiesa di Santa Giustina
Si scorge anche l'inizio di un portico che correva lungo l'attuale via Romolo Gessi, superava il Padenna al Ponte Apollenaris o Ponte coperto, e proseguiva lungo le attuali via Gordini e via Mariani. Ora la chiesa di S.Giustina di Ravenna (la più recente) è chiusa e recintata in attesa di manutenzione per migliorare la stabilità della struttura. Nel corso dei restauri del 2009-2010, al di sotto della chiesa, è stata rinvenuta una cripta, contenente diverse sepolture con resti umani; probabilmente, ivi sarebbero state sepolte persone legate alla confraternita del Santissimo Sacramento e prive dei necessari mezzi economici per assicurarsi una sepoltura personale.

Commenti